Installare yum su vps con sistema operativo “non proprio CentOS”

Categories: Guide
Comments: 2 Comments

La wiki ufficiale di CentOS recita

If yum is not installed and working, it is not CentOS

ma, nel mio caso, il rivenditore offre un server virtuale con

Sistema operativo Linux CentOS 5 (32 bit)

(non con un sistema operativo derivato da CentOS), che non presenta yum installato…

Stendiamo un velo sulle fuorvianti tecniche commerciali utilizzate dai vari rivenditori e concentriamoci sull’argomento.

Nel WWW si trovano diversi post sull’argomento e, non essendo io un sistemista esperto, ho seguito le istruzioni di più di qualcuno, arrivando sempre allo stesso risultato: richiedere all’assistenza il ripristino del vps.

La guida più precisa e utile resta quella ufficiale How to install yum on a Virtual Server, che però porta l’utente inesperto (sempre io 😉 ), a tentare di installare tutti i pacchetti indicati come necessari e ottenere come risultato che questi non si installano (chiaramente la wiki è indirizzata a chi ha più dimestichezza con il sistema, ma ahimé amo imparare e sbagliare provando), in genere perché mancano i pacchetti dipendenti aggiornati – aggiornare manualmente tutte le dipendenze porta il rischio d’errore a livelli di guardia e per farlo in automatico e in sicurezza serve yum…come uscirne?!

A questo punto è necessario fare un piccolo excursus: perché non installare i pacchetti relativi alla propria versione di CentOS invece di quelli aggiornati bypassando il problema delle dipendenze non aggiornate? Perché, a meno che voi non abbiate l’ultima versione installata, non troverete i pacchetti relativi alla vostra versione; o almeno non li troverete nei repository ufficiali…

Soluzione finale, scaricate il pacchetto yum-*.el5.centos.noarch.rpm (per CentOS 5, se invece avete CentOS 4 vi servirà yum-*.el4.centos.noarch.rpm), lanciate l’installazione (che non andrà a buon fine), segnatevi le dipendenze richieste (yum-fastestmirror-*.el5.centos.1.noarch.rpm per CentOS 5, yum-*.el4.centos.noarch.rpm per CentOS 4), scaricatele e installate tutto contemporaneamente.

Procedura (terminale di comando).

creare una directory dove scaricare i pacchetti necessari e accedervi
mkdir DIRECTORY
cd DIRECTORY

scaricare yum
wget http://mirror.centos.org/centos-5/5/os/i386/CentOS/yum-3.2.22-26.el5.centos.noarch.rpm
installare yum
rpm -Uvh yum-3.2.22-26.el5.centos.noarch.rpm
vi dirà che yum necessita di yum-fastestmirror per funzionare
scaricare il pacchetto
wget http://mirror.centos.org/centos-5/5/os/i386/CentOS/yum-fastestmirror-1.1.16-14.el5.centos.1.noarch.rpm
quindi installate i due pacchetti contemporaneamente (curiosamente se provate a installare prima fastestmirror vi dirà che necessita di yum)
rpm -Uvh yum*rpm
ed ecco che yum è installato.

Questa guida fa riferimento ai pacchetti attualmente disponibili per CentOS 5 nei repository ufficiali http://mirror.centos.org/, prima di mettere in atto le informazioni qui contenute verificate che siano attuali (*).

(*) trovare quello che si cerca all’interno di un repository può essere frustrante quando non si ha esperienza in proposito. Per non rischiare di passare la giornata ad aprire ogni singola cartella bisogna aver ben presente 2 cose:

  • la versione del sistema operativo che stiamo utizzando (nel caso di CentOS digitiamorpm -q centos-releasequesto ci ritornerà un messaggio del tipocentos-release-5-1.0.el5.centos.1
    dove 5 indica l’attuale versione – 1.0 indica la “revisione”(**))
  • l’architettura del nostro processore (i386 o x86_64)

andiamo quindi su http://mirror.centos.org/, clicchiamo sulla cartella corrispondente alla nostra versione centos-5/, lasciamo perdere le “revisioni” e entriamo nella cartella 5/ (questa contiente sempre le ultime versioni dei pacchetti), quindi os/, i386/ (o x86_64), e infine CentOS/. Qui troviamo tutti i pacchetti aggiornati che ci servono.

(**) siccome non sono sicuro che nel linguaggio tecnico si chiami così la metto tra virgolette per prevenire eventuali insulti degli “addetti al settore” 😉

Buon smanettamento a tutti


2 Comments - Leave a comment
  1. Giorgio says:

    Avevo su un VPS questo errore con lo yum:
    Insufficient server config – no servers found. Aborting.

    Ora tutto risolto … grazie :-)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*


*